Casio G-Shock con tecnologia Bluetooth

CAS400340BLK 224x300 Casio G Shock con tecnologia BluetoothTrovare una definizione di un’unica parola per il modello di orologio G-Shock GBA-400-1AER del marchio Casio rischia di essere a dir poco riduttivo. Di sicuro è molto più di un orologio e le sue innumerevoli funzioni ne sono la prova. Ma che cosa ha di diverso questo modello rispetto agli altri comuni orologi da polso? La sua caratteristica principale, quella attorno a cui ruotano tutte le sue specifiche funzionalità, è la capacità di creare un’interfaccia stabile ed efficiente con il proprio smartphone e di conseguenza con i dati in esso contenuti.
Grazie alla connettività Bluetooth l’orologio diventa in altre parole un prolungamento del cellulare. Questo vuol dire che gli avvisi di chiamata, la ricezione dei messaggi, come pure delle e-mail, oltre che sullo smartphone vengono riprodotti sull’orologio. Ciò torna incredibilmente utile quando ad esempio il cellulare è in borsa o comunque è troppo distante perché la suoneria possa essere sentita in tempo. Un segnale acustico particolare e differenziato dell’orologio è in grado inoltre di ricordare gli appuntamenti memorizzati in agenda, in modo tale da essere sempre puntuali e super-organizzati.

Un orologio, tante funzioni

Le funzioni di G-Shock GBA-400-1AER però vanno ben oltre il semplice avviso di chiamata e promettono di semplificare la vita in molte occasioni. Quante volte ad esempio capita di non ricordare dove si è lasciato il cellulare e di non riuscire più a trovarlo? Il più delle volte lo si ritrova dopo svariati minuti di ricerca frenetica, magari sepolto nei meandri della borsa o nascosto sotto pile di fogli sulla scrivania. Il Casio G-Shock con Bluetooth molto semplicemente velocizza la ricerca facendo risparmiare del tempo prezioso. La regolazione manuale dell’orario è del tutto superflua nel modello G-Shock GBA-400-1AER, in quanto l’orario si aggiorna in maniera automatica seguendo la posizione dello smartphone e registrando eventuali cambi di fuso orario.

Questa voce è stata pubblicata in Casio. Contrassegna il permalink.


Puoi lasciare per primo un commento: